Tra il neoclassico e lo scandinavo spicca il Grandmillenial Style

Autunno significa anche cambiare look alla propria casa, per adattarla ai colori e allo stile tipici di stagione. Quest’anno, tra conferme come lo stile neoclassico, lussuoso ed elegante, e quello scandinavo, più cupo ma caldo a accogliente, spicca il Grandmillenial Style.

Cos’è il Grandmillenial Style

Il termine nasce dalla fusione di “grandparent” e “millenial”. Per molti è una nuova interpretazione di uno stile che hanno potuto conoscere nel corso degli anni e che trova radici nel calore percepito a casa dei nonni. I social media hanno giocato un ruolo importante nella popolarità del Grandmillennial Style, grazie a immagini condivise di tavoli invidiabili, carta da parati, tazze di porcellana, fiori in vaso. A prima vista può sembrare un po’ antiquato, ma questo stile è il manifesto del desiderio dei ventenni e trentenni di dare vita a una casa che rifletta la loro personalità, creando un mix di elementi moderni e tradizionali. Il Grandmillenial è, ad esempio, l’incastro di mobili realizzati con legni scuri con l’arte astratta: una combinazione che aiuta a rinfrescare il look delle stanze.

I colori

I colori della natura e della terra sono i protagonisti dell’autunno, irrinunciabili se l’intento è di rendere la casa ancora più in linea con questa stagione. Dai tipici arancione bruciato, rosso e marrone ai dirompenti caramello, cannella e verde oliva. Il primo può regalare una nota calda specie in una casa chiara, dove domina il bianco. Per uno stile più “Hygge” (di comfort, relax e serenità) si può puntare sul color cannella, che si abbina perfettamente agli arredi interni in legno. Da ultimo il verde oliva, per rendere gli ambienti freschi e rilassanti e che ben si accosta ai mobili in legno chiaro e accessori in rattan.