Vai al contenuto

Cosa vedere a Belluno: centro storico, dintorni e le Dolomiti

Belluno, incorniciata dalle maestose montagne del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, offre un centro storico raccolto e ben curato che si pu√≤ esplorare in poche ore. Esplorare la citt√† √® un’esperienza che avvolge i visitatori in un fascino unico, trasportandoli in un centro storico raccolto, romantico e rilassante.

Le strette viuzze del centro invitano a passeggiare senza fretta, offrendo scorci suggestivi su piazze accoglienti e palazzi storici che narrano la ricca storia della citt√†. Il carattere romantico di Belluno emerge nei suoi vicoli lastricati e nelle piazze accoglienti, creando un’atmosfera intima e suggestiva. Scoprire Belluno significa immergersi in un’atmosfera dove la storia si fonde con la dolcezza della vita di provincia, regalando ai visitatori un’esperienza autentica e indimenticabile.

Cosa vedere a Belluno

Belluno, incantevole gioiello nel cuore del Veneto, nasconde davvero tanti monumenti da visitare ma in un raggio davvero ristretto ed è per questo che è possibile vederli tutti in un giorno.

Piazza dei Martiri √® il cuore pulsante di Belluno, questa affascinante piazza √® circondata da eleganti edifici storici, tra cui il Duomo di San Martino. La vista panoramica che si gode da questo luogo √® semplicemente mozzafiato, offrendo uno sguardo senza pari sui tetti della citt√† e sulle Dolomiti che fanno da sfondo. Un capolavoro architettonico, il Duomo risale al XV secolo e presenta una facciata imponente e un interno ricco di opere d’arte.

Il Palazzo dei Rettori √® un sontuoso palazzo, situato nei pressi di Piazza dei Martiri, fu la residenza dei rettori veneti nel XV secolo. Oggi, ospita il Museo Civico, dove i visitatori possono ammirare collezioni d’arte e reperti storici che narrano la storia della citt√†. Il museo √® una finestra aperta sulla storia, l’arte e la cultura della regione. Le sue collezioni includono reperti archeologici, dipinti, sculture e manufatti che raccontano le vicende della comunit√† bellunese nel corso dei secoli.

Infine, da visitare rimangono:

  • la Fontana del Portico: posta nel cuore del centro storico, questa fontana del XVI secolo √® un punto di riferimento e un luogo di incontro per chi vive in citt√†;
  • la Chiesa di San Pietro: un’altra perla architettonica, la Chiesa di San Pietro √® un esempio di stile gotico. Gli affreschi e le opere d’arte che adornano l’interno rendono questa chiesa un luogo di contemplazione e bellezza.

I luoghi nei dintorni di Belluno da visitare

La Grotta Azzurra di Mel √® un gioiello naturale nascosto tra i boschi della Valbelluna. Le sue acque dalle mille sfumature accese sono un incanto per gli occhi, e la passeggiata per raggiungerla, seppur con alcuni tratti scivolosi, √® un’esperienza memorabile. Cos√¨ come il Brent de l’Art; un canyon straordinario dalle curve sinuose e dai colori artistici, plasmato dall’azione millenaria del torrente Ardo. Un percorso ad anello di circa 1 ora e mezza tra boschi e pascoli permette di ammirare questo capolavoro naturale.

Invece, nel comune di Sospirolo, la Cascata della Soffia offre uno spettacolo di 12 metri di potenza, con grotte da esplorare quando il livello del lago √® basso. Un’avventura tra tunnel e passaggi scavati nella roccia. Accanto alla Cascata della Soffia si trovano i Cadini del Brenton, grandi marmitte di erosione create in migliaia di anni dallo scorrere incessante del torrente. Pozze d’acqua di varie profondit√† collegate da piccole cascatelle rendono il paesaggio affascinante.

Cascate di Cornolade e Bus del Buson

Vediamo adesso altre due meraviglie naturali nelle dolomiti da visitare per chi si trova a Belluno, a due passi dal centro storico di Belluno, le Cascate di Cornolade sono un luogo sconosciuto al turismo di massa ma degno di una sosta. Due salti d’acqua di circa 30 metri si gettano in piscine color smeraldo, circondate da canyon dalle sfumature rossastre. Il Bus del Buson, invece, √® un luogo segreto, un canyon sospeso sul fianco della montagna. Una volta attraversato dal torrente, ora asciutto e percorribile a piedi, offre un’esperienza di silenzio surreale e maestosit√† delle pareti rocciose.

Dopo la visita al Bus del Buson, √® possibile di fare tappa al Pont de la Mortis. Con le sue acque turchesi che scorrono in una stretta gola nella “scaglia rossa”, questo luogo incantato sembra provenire da terre tropicali. Infine, anche se si trova poco distante da Belluno, il Parco Grotte del Caglieron ci offre una passeggiata in un mondo naturalistico fantastico, con passerelle sospese nella roccia, grotte, salti d’acqua e piscine naturali.

Dormire a Belluno: una scelta strategica

Belluno, oltre a essere una città affascinante e ricca di storia, si rivela anche un punto strategico per esplorare tutto il Veneto in modo intelligente e conveniente. La sua posizione privilegiata, incorniciata dalle maestose Dolomiti, la rende non solo un luogo ideale per una visita, ma anche un hub strategico per scoprire le rinomate città circostanti.

Prenotare online un appartamento per dormire a Belluno consente non solo di godere di tariffe vantaggiose, ma anche di pianificare itinerari intelligenti che consentono di risparmiare tempo ed energie durante l’esplorazione di citt√† come:

Belluno diventa cos√¨ il punto di partenza perfetto per avventurarsi in tutto il Veneto, permettendo ai viaggiatori di ottimizzare il loro budget senza rinunciare alla qualit√† dell’esperienza.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato su offerte & sconti lastminute per soggiornare in Veneto