Vai al contenuto

VicenzaCard: cosa include e come utilizzarla per visitare Vicenza

Scoprire Vicenza non è mai stato così facile: con la VicenzaCard hai a disposizione un City Pass indispensabile per vivere la città senza stress e risparmiando sull’ingresso alle principali attrazioni, compresi musei, monumenti ed esperienze convenzionate. Le card cumulative come la VicenzaCard sono un metodo comodo e innovativo che permette ai visitatori e turisti di accedere in maniera fast and easy ai tesori culturali della città e di organizzare al meglio il periodo di visita.

La Card per visitare la città di Vicenza in questo caso dà accesso a ben 11 siti ed è valida per 8 giorni dalla data di emissione. Esiste inoltre la Card 4 musei, valida sempre per 8 giorni e che dà accesso a 4 siti a scelta degli 11 che fanno parte del circuito museale. In questo modo è possibile selezionare 4 siti rilevanti di Vicenza, ideale se si ha a disposizione poco tempo. Vediamo insieme quali sono i siti culturali da non perdere con la VicenzaCard e come procedere con l’acquisto.

Cosa vedere con la VicenzaCard: tutti i siti inclusi

La VicenzaCard è un Biglietto Unico cumulativo che prevede un singolo passaggio per ognuno degli 11 siti del circuito museale di Vicenza. Questo biglietto ha un costo di 20 euro per l’intero e 15 euro per il ridotto e per i residenti a Vicenza e provincia.

La Card 4 musei ha invece un costo di 15 euro per l’intero e di 13 euro per il ridotto e per coloro che risiedono a Vicenza e provincia e desiderano visitare 4 attrazioni a scelta tra quelle disponibili. Entrambe le Card possono essere acquistate presso le biglietterie che si trovano al Teatro Olimpico, alle Gallerie d’Italia, al Palladium Museum, al Museo Diocesano e alla Basilica Palladiana. Tutti i siti sono chiusi di lunedì, quindi pianifica la tua visita di conseguenza.

I siti culturali di Vicenza inclusi nella Card sono quindi:

  • Il Teatro Olimpico di Vicenza
  • Il Museo Civico presso il Palazzo Chiericati
  • La Chiesa di Santa Corona
  • Il Museo Naturalistico-Archeologico
  • Le Gallerie di Palazzo Thiene
  • Il Museo del Risorgimento e della Resistenza
  • Le Gallerie d’Italia a Palazzo Leoni Montanari
  • Il Museo Diocesano
  • Il Palladio Museum
  • La Basilica Palladiana (mostre escluse)
  • Il Museo del Gioiello

I siti da non perdere a Vicenza

I siti inclusi nel circuito museale di Vicenza rappresentano tappe indispensabili per approfondire la storia culturale e artistica della città. Il Teatro Olimpico progettato da Andrea Palladio, che morirà prima di vedere il progetto realizzato, si ispira ai teatri romani nella descrizione vitruviana. La Basilica Palladiana è uno dei siti più interessanti realizzati dal giovane architetto che utilizza il nome Basilica come nell’antica Roma era chiamato il luogo di gestione della politica e degli affari.

Anche Palazzo Chiericati, in cui si trova il Museo Civico, è una residenza cittadina realizzata dal Palladio, e permette di avere una visione completa dello scenario artistico del Cinquecento, sia a livello figurativo che architettonico. Per conoscere in maniera ancora più approfondita la vita e le vicende palladiane, il Palladium Museum ti porta alla scoperta dei capolavori palladiani di tutto il territorio veneto.

Non solo Palladio, a Vicenza si può visitare un interessante Museo del Risorgimento e della Resistenza presso Villa Guiccioli, che raccoglie le memorie storiche che vanno dalla campagna d’Italia di Napoleone fino alla Seconda guerra mondiale e alla lotta per la liberazione.

Visitare Vicenza: tiriamo le somme

Vicenza è una bellissima città con segreti tutti da scoprire, per ridurre il budget della visita e poter così rimanere qualche giorno in più la VicenzaCard è un’opportunità da non lasciarsi sfuggire! Tra le altre opzioni, la possibilità di prenotare in anticipo un appartamento online che dia massima libertà a chi viaggia e aiuti a ridurre i costi del pernottamento è di sicuro la scelta migliore da fare.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato su offerte & sconti lastminute per soggiornare in Veneto