Vai al contenuto

Cosa vedere a Villafranca di Verona: centro storico, il Castello scagliero e dintorni

Villafranca di Verona è un piccole e incantevole comune veneto con una storia ricca che merita di essere scoperto in maniera approfondita. Soggiornare in città è una piacevole scoperta e offre una posizione strategica per raggiungere Verona e le altre città del Veneto. Villafranca si distingue per la sua importante tradizione commerciale, testimoniata dal vivace mercatino delle pulci, una piccola attrazione da visitare assolutamente, che si tiene ogni mercoledì mattina nel centro cittadino.

Questo pittoresco mercato locale offre un’esperienza unica, dove i visitatori possono curiosare tra le bancarelle, cercando tesori nascosti e respirando l’atmosfera autentica di Villafranca. Una tappa obbligata è al Caffè Fantoni, questo storico locale che fa parte dei “Locali storici d’Italia“.

Il castello Scaligero

Il cuore storico di Villafranca è arricchito dal possente Castello Scaligero, eretto tra il 1198 e il 1202. La struttura imponente si sviluppa su una piattaforma quadrata di 150 metri su ogni lato, con quattro torri angolari e tre torri intermedie a scudo. Il castello, destinato a ospitare le truppe di sorveglianza, offre una testimonianza tangibile della storia medievale della città. Non lontano si trova il Palazzo Bottagisio, dimora settecentesca che ha visto la firma dell’armistizio tra Napoleone III e l’imperatore austro-ungarico Francesco Giuseppe nel 1859.

Le sette torri del castello sono conosciute come “Torresine”, e due torri più imponenti, caratterizzate da una struttura scudata, evidenziata dai loro tre distinti spigoli. La torre principale, nota anche come Torre dell’Orologio, presenta alla sua base pietre con un’iscrizione, sospettate di provenire da un arco o un altro edificio dedicato all’imperatore Tiberio. Un elemento di notevole interesse che contraddistingue il Castello Scaligero di Villafranca è la singolare differenza nella tipologia di merlatura. La cinta muraria vera e propria segue uno stile guelfo, caratterizzato da merlature piatte, mentre la merlatura del mastio e delle torri scudate adotta uno stile ghibellino, noto anche come a “coda di rondine”.

A partire dal 1995, il Castello Scaligero è diventato una location rinomata per eventi musicali, spettacoli, ricostruzioni storiche e fiere. Tra gli eventi di rilievo, si segnala la performance del cantautore premio Nobel Bob Dylan nel 1998 e l’esordio italiano dei Coldplay nel 2000 durante il Rockaforte Festival.

Il Museo Nicolis

Per gli appassionati di storia e motori, il Museo Nicolis è una tappa imperdibile. Questa straordinaria collezione privata, fondata dall’imprenditore veronese Luciano Nicolis, presenta una vasta esposizione di auto, moto, biciclette d’epoca, strumenti musicali e altro ancora. Il museo offre uno sguardo affascinante sull’evoluzione tecnologica degli ultimi due secoli.

Il Mercato dell’Antiquariato di Villafranca di Verona

Nonostante le dimensioni della città, il mercato dell’antiquariato di Villafranca riscuote grande successo. Ogni seconda domenica del mese, le vie principali si trasformano in un museo all’aperto di oggetti antichi, offrendo ai visitatori l’opportunità di ammirare monumenti e cercare pezzi preziosi. La passeggiata tra le bancarelle, che va dalla chiesa di San Rocco al castello, diventa un’esperienza affascinante, ancor più se si conclude con un concerto nel suggestivo scenario del castello.

Chiesa della Disciplina

La Chiesa della Disciplina, nota anche come Chiesa della Visitazione, a Villafranca, affonda le sue radici alla fine del XV secolo, quando fu donata dai conti Maffei. Questi nobili erano affiliati alla Confraternita della Disciplina, e la chiesa fu costruita a fianco del loro palazzo. Nel corso del tempo, tra la metà del XVII secolo e la seconda metà del XVIII secolo, la confraternita decise di ampliare e modificare la struttura secondo le forme barocche, pur mantenendo intatta la struttura originale quattrocentesca dell’edificio.

La facciata della chiesa presenta un’elegante interpretazione dello stile barocco, caratterizzata da linee sinuose e decorazioni ricche. Un bassorilievo artistico è posizionato sopra l’ingresso, aggiungendo un tocco distintivo alla struttura. Varcando la soglia, i visitatori vengono accolti da un ambiente che racconta secoli di storia.

All’interno della Chiesa della Disciplina, è possibile ammirare un prezioso “Mortorio” recentemente restaurato, risalente anch’esso al XV secolo. Questa opera d’arte è arricchita da nove statue scolpite nel XVI secolo, testimonianza dell’abilità artistica dell’epoca. Ogni dettaglio della chiesa, dalle sue decorazioni barocche alla collezione di opere d’arte, riflette l’importanza storica e culturale di questo luogo di culto nel cuore di Villafranca.

Dormire a Villafranca di Verona

Prenotare un appartamento a Villafranca di Verona permette di dormire in una località suggestiva, a due passi da Verona e dalle sue attrazioni e per chi ha voglia di godersi una splendida gita al lago di Garda. Questa scelta permette anche di avere accesso a tutte le bellezze del Veneto a un prezzo più contenuto e di godersi l’autentico sapore di una cittadina sospesa tra modernità e antiche tradizioni.

Newsletter

Inserisci la tua e-mail e resta aggiornato su offerte & sconti lastminute per soggiornare in Veneto